[Soci SLIP] Verbale incontro 13/04

giorgio boiero giorgio.boiero a gmail.com
Sab 15 Apr 2017 09:33:26 CEST


Ciao a tutti
Spero di non avervi annoiato...ma non ho sentito russare quindi penso di
no... ;)
Di seguito i link ai vari argomenti trattati

Se vi fa piacere possiamo approfondirli nei prossimi incontri del Giovedì o
quelli del "Sabato con Arduino"


Internet delle cose (IoT)
https://it.wikipedia.org/wiki/Internet_delle_cose

Raspberry PI
https://www.raspberrypi.org/
https://www.raspberrypi.org/products/
Al momento i due prodotti che vanno per la maggiore sono:
- RPI 3B => più performante
- RPI Zero W => entry level con wifi

Ambiante di sviluppo IoT e Server Node-Red
https://nodered.org

Protocollo di Trasmissione MQTT
https://it.wikipedia.org/wiki/MQTT
http://mqtt.org/

Arduino
La famosa famiglia di schede di prototipazione rapida nate ad Ivrea
https://www.arduino.cc/

ESP8266
processore 32bit con wifi integrato programmabile con l'IDE Arduino
https://github.com/esp8266/Arduino
https://h3ron.com/post/programmare-lesp8266-ovvero-arduino-con-il-wifi-a-meno-di-2/

Libreria MQTT per Arduino/ESP8266
https://github.com/256dpi/arduino-mqtt

Free MQTT Broker per Test
https://shiftr.io/try.

Messaggistica Telegram
https://telegram.org/

Bot Telegram (API)
https://core.telegram.org/api
https://core.telegram.org/bots

Bot Telegram & Node-Red
http://ktinkerer.co.uk/setting-node-red-interact-telegram-bot/

Bot Telegram & ESP8266
https://github.com/witnessmenow/Universal-Arduino-Telegram-Bot

Il giorno 14 aprile 2017 13:18, Gianluca Boero <gianlucaboero a alice.it> ha
scritto:

> Grazie a voi per la visita.
>
>
> Mi raccomando sia per la questione "Scuola" sia  per approfondimenti di
> ulteriori argomenti sul software libero, scrivete qui in lista quando
> volete. Se desiderate proporre un argomento per una serata non avete che da
> segnalarlo.
>
>
> Condivido l'opinione sul Bunet :-)
>
>
> Ciao...
>
>
> Gianluca
>
>
>
> Il 14/04/2017 10:19, Francesco Ricci ha scritto:
>
> Ciao mi chiamo Francesco Ricci, marito di Simona.
>
>
> Grazie a tutti serata molto piacevole e da anni che vi seguo in mailing
> list, tempo fa avevo chiesto anche alcuni consigli.   Sicuramente
> torneremo a farvi visita.
>
>
> Il bunet era fantastico... complimenti.
>
>
> Francesco Ricci
>
> ____________________
> *cesco1977 a hotmail.com <cesco1977 a hotmail.com>*
>
>
> ------------------------------
> *Da:* soci-bounces a mail.pinerolo.linux.it <soci-bounces a mail.pinerolo.
> linux.it> <soci-bounces a mail.pinerolo.linux.it> per conto di Lucio Crusca
> <lucio a sulweb.org> <lucio a sulweb.org>
> *Inviato:* venerdì 14 aprile 2017 09.47
> *A:* Lista soci SLIP
> *Oggetto:* [Soci SLIP] Verbale incontro 13/04
>
> Riassumo qui quello che mi ricordo che si è detto. Se dimentico qualcosa,
> integrate.
>
> 1) Non avendo la pretesa di poter dire come si fa un LUG, mi sono limitato
> a dire come non si dovrebbe fare ed ho raccontato la storia dei fallimenti
> di SLiP ad uso degli amici di Borgo San Dalmazzo. Ho elencato i punti che
> più hanno danneggiato la nostra attività negli anni. In breve:
>       - la sede
>       - l'efficacia della comunicazione
>       - la gestione dei troll
>       - lo statuto
>
> Negli ultimi tempi le cose stanno migliorando grazie ad una sede
> ragionevolmente attrezzata, i troll messi alla porta e lo statuto un po'
> meno rigido di quello iniziale. La comunicazione resta il nostro tallone di
> Achille, problema comune a molte associazioni di nicchia come la nostra,
> per cui diventa difficile coinvolgere il grande pubblico nonostante gli
> sforzi.
>
> 2) Simona Gili (l'insegnante di Moretta) è venuta a trovarci con suo
> marito del quale mi scuso ma non ricordo il nome. Abbiamo illustrato le
> nostre esperienze in ambito scolastico e credo che Eros abbia risposto a
> gran parte delle domande tecniche.
>
> 3) Giorgio Boiero, con l'aiuto di uno dei quattro o cinque Davide che
> abbiamo nell'associazione (credo il più giovane), ci ha mostrato come
> domotizzare la casa con 5 euro di hardware ed un po' di software libero.
> Davvero impressionante, almeno per me che non immaginavo potesse essere
> tanto semplice. Ha poi mostrato altre possibilità con il Raspberry che
> costa un po' di più ma fa anche molte più cose.
>
> 4) Carlo B. suggeriva l'acquisto, al posto del tanto discusso proiettore,
> di un TV LED di ragionevoli dimensioni da usare come monitor. I vantaggi
> sarebbero:
>     - non si brucia la lampada
>     - non richiede particolari attenzioni per essere mosso da acceso
>     - ha una qualità dell'immagine sicuramente migliore
>     - costa meno del proiettore
>
> Gli svantaggi
>     - pur pensando ad un 43 pollici (costo indicativo 270 euro),
> probabilmente non è adatto per ambienti più grandi della nostra stanza.
> Tuttavia, valutando quali sono le attività che portiamo avanti, non vediamo
> potenziali utilizzi fuori da quella stanza neppure per il proiettore.
>     - Al Linux Day un solo monitor non basta. È anche vero che non
> basterebbe neppure un solo proiettore, quindi continueremo ad attrezzarci
> per l'occasione prestando mezzi propri all'associazione.
>     - un TV 43 pollici nel nostro armadio non ci sta. Appoggiandolo sopra
> l'armadio diventa facile da rubare. Se questo aspetto ci preoccupa,
> proponevo di prenderne uno con Kensington ed assicurare così il TV
> all'armadio stesso.
>
> 5) Stefano C. ha riportato a galla il tema dell'acquisto di una stampante
> 3D. Tuttavia non ci sta nell'armadio e probabilmente neppure appoggiata
> sopra. Di certo però ci permetterebbe di accedere a questa nuova tecnologia
> ed imparare come si usa con il software libero.
>
> 6) L'ottimizzazione delle prestazioni multimediali di Linux Mint sul
> netbook di Marco, con scheda Intel GMA500 (nota anche come Poulsbo) non è
> andata a buon fine: la riproduzione dei video continua ad essere a scatti,
> la CPU occupata al massimo e questo incide negativamente anche sulla
> riproduzione dell'audio abbinato al video. Abbiamo imparato che la scheda
> video GMA500, pur essendo una Intel e pur avendo un driver specifico su
> Linux (che non è il normale driver delle altre schede Intel), non è ben
> supportata, neppure quando si ha il driver installato e funzionante. Una
> ricerca più approfondita ci ha permesso di scoprire che questa scheda video
> è solo marchiata Intel, ma è in realtà prodotta da Imagination Technologies
> ed usa una GPU PowerVR concessa in licenza ad Intel. Il problema non è
> quindi specifico di Linux Mint, ma è comune a qualsiasi distro.
>
> 7) c'era cibo in abbondanza.
>
>
>
>
>
>
>
> _______________________________________________
> Soci mailing listSoci a mail.pinerolo.linux.ithttp://mailman.pinerolo.linux.it/mailman/listinfo/soci
>
>
> --
> Gianluca Boero
>
>
> _______________________________________________
> Soci mailing list
> Soci a mail.pinerolo.linux.it
> http://mailman.pinerolo.linux.it/mailman/listinfo/soci
>



-- 
Giorgio Boiero
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML è stato rimosso...
URL: http://mailman.pinerolo.linux.it/pipermail/soci/attachments/20170415/3522bf70/attachment.html


Maggiori informazioni sulla lista Soci