[Soci SLIP] Verbale incontro 13/04

Gianluca Boero gianlucaboero a alice.it
Ven 14 Apr 2017 13:18:01 CEST


Grazie a voi per la visita.


Mi raccomando sia per la questione "Scuola" sia  per approfondimenti di 
ulteriori argomenti sul software libero, scrivete qui in lista quando 
volete. Se desiderate proporre un argomento per una serata non avete che 
da segnalarlo.


Condivido l'opinione sul Bunet :-)


Ciao...


Gianluca



Il 14/04/2017 10:19, Francesco Ricci ha scritto:
>
> Ciao mi chiamo Francesco Ricci, marito di Simona.
>
>
> Grazie a tutti serata molto piacevole e da anni che vi seguo in 
> mailing list, tempo fa avevo chiesto anche alcuni consigli.   
> Sicuramente  torneremo a farvi visita.
>
>
> Il bunet era fantastico... complimenti.
>
>
> Francesco Ricci
>
> ____________________
>
> *cesco1977 a hotmail.com*
>
>
> ------------------------------------------------------------------------
> *Da:* soci-bounces a mail.pinerolo.linux.it 
> <soci-bounces a mail.pinerolo.linux.it> per conto di Lucio Crusca 
> <lucio a sulweb.org>
> *Inviato:* venerdì 14 aprile 2017 09.47
> *A:* Lista soci SLIP
> *Oggetto:* [Soci SLIP] Verbale incontro 13/04
> Riassumo qui quello che mi ricordo che si è detto. Se dimentico 
> qualcosa, integrate.
>
> 1) Non avendo la pretesa di poter dire come si fa un LUG, mi sono 
> limitato a dire come non si dovrebbe fare ed ho raccontato la storia 
> dei fallimenti di SLiP ad uso degli amici di Borgo San Dalmazzo. Ho 
> elencato i punti che più hanno danneggiato la nostra attività negli 
> anni. In breve:
>       - la sede
>       - l'efficacia della comunicazione
>       - la gestione dei troll
>       - lo statuto
>
> Negli ultimi tempi le cose stanno migliorando grazie ad una sede 
> ragionevolmente attrezzata, i troll messi alla porta e lo statuto un 
> po' meno rigido di quello iniziale. La comunicazione resta il nostro 
> tallone di Achille, problema comune a molte associazioni di nicchia 
> come la nostra, per cui diventa difficile coinvolgere il grande 
> pubblico nonostante gli sforzi.
>
> 2) Simona Gili (l'insegnante di Moretta) è venuta a trovarci con suo 
> marito del quale mi scuso ma non ricordo il nome. Abbiamo illustrato 
> le nostre esperienze in ambito scolastico e credo che Eros abbia 
> risposto a gran parte delle domande tecniche.
>
> 3) Giorgio Boiero, con l'aiuto di uno dei quattro o cinque Davide che 
> abbiamo nell'associazione (credo il più giovane), ci ha mostrato come 
> domotizzare la casa con 5 euro di hardware ed un po' di software 
> libero. Davvero impressionante, almeno per me che non immaginavo 
> potesse essere tanto semplice. Ha poi mostrato altre possibilità con 
> il Raspberry che costa un po' di più ma fa anche molte più cose.
>
> 4) Carlo B. suggeriva l'acquisto, al posto del tanto discusso 
> proiettore, di un TV LED di ragionevoli dimensioni da usare come 
> monitor. I vantaggi sarebbero:
>     - non si brucia la lampada
>     - non richiede particolari attenzioni per essere mosso da acceso
>     - ha una qualità dell'immagine sicuramente migliore
>     - costa meno del proiettore
>
> Gli svantaggi
>     - pur pensando ad un 43 pollici (costo indicativo 270 euro), 
> probabilmente non è adatto per ambienti più grandi della nostra 
> stanza. Tuttavia, valutando quali sono le attività che portiamo 
> avanti, non vediamo potenziali utilizzi fuori da quella stanza neppure 
> per il proiettore.
>     - Al Linux Day un solo monitor non basta. È anche vero che non 
> basterebbe neppure un solo proiettore, quindi continueremo ad 
> attrezzarci per l'occasione prestando mezzi propri all'associazione.
>     - un TV 43 pollici nel nostro armadio non ci sta. Appoggiandolo 
> sopra l'armadio diventa facile da rubare. Se questo aspetto ci 
> preoccupa, proponevo di prenderne uno con Kensington ed assicurare 
> così il TV all'armadio stesso.
>
> 5) Stefano C. ha riportato a galla il tema dell'acquisto di una 
> stampante 3D. Tuttavia non ci sta nell'armadio e probabilmente neppure 
> appoggiata sopra. Di certo però ci permetterebbe di accedere a questa 
> nuova tecnologia ed imparare come si usa con il software libero.
>
> 6) L'ottimizzazione delle prestazioni multimediali di Linux Mint sul 
> netbook di Marco, con scheda Intel GMA500 (nota anche come Poulsbo) 
> non è andata a buon fine: la riproduzione dei video continua ad essere 
> a scatti, la CPU occupata al massimo e questo incide negativamente 
> anche sulla riproduzione dell'audio abbinato al video. Abbiamo 
> imparato che la scheda video GMA500, pur essendo una Intel e pur 
> avendo un driver specifico su Linux (che non è il normale driver delle 
> altre schede Intel), non è ben supportata, neppure quando si ha il 
> driver installato e funzionante. Una ricerca più approfondita ci ha 
> permesso di scoprire che questa scheda video è solo marchiata Intel, 
> ma è in realtà prodotta da Imagination Technologies ed usa una GPU 
> PowerVR concessa in licenza ad Intel. Il problema non è quindi 
> specifico di Linux Mint, ma è comune a qualsiasi distro.
>
> 7) c'era cibo in abbondanza.
>
>
>
>
>
>
>
> _______________________________________________
> Soci mailing list
> Soci a mail.pinerolo.linux.it
> http://mailman.pinerolo.linux.it/mailman/listinfo/soci

-- 
Gianluca Boero

-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML è stato rimosso...
URL: http://mailman.pinerolo.linux.it/pipermail/soci/attachments/20170414/3529e044/attachment.html


Maggiori informazioni sulla lista Soci